Gli scambi casa di Anna

agosto 22 14:37 2017 Print This Article

Nelle case degli altri con ScambioCasa.com

L’idea di vedere il mondo con scambio casa mi girava in testa da anni, da quando me ne aveva parlato in modo entusiasta l’insegnante di inglese di mio figlio, ma mi sono iscritta al sito dieci anni dopo.

Nel 2007, quando ho parlato agli amici dell’idea di scambiare la mia seconda casa nell’Oltepo pavese, in Lombardia, qualcuno mi ha detto: ma chi vuoi che venga in quel paesino sperduto tra le viti!

Beh, dal 2007 ho fatto 15 scambi e non certo con paesini sperduti: New York upper west, Amsterdam quartiere dei musei, LONDRA Richmond, Parigi biblioteca Mitterand, Marsiglia, Montreal, Boston, Antibes… e comunque sempre sono riuscita ad andare dove volevo… e quando invece ho accettato le proposte che mi arrivavano ho avuto l’opportunità di scoprire città e regioni dove forse non avrei mai pensato di andare come la splendida Bordeaux, e la Baviera .

Non è il mio unico modo di viaggiare, ma certo oggi quello che preferisco, e il più coinvolgente: vivere nelle case degli altri ti mette subito a contatto col posto e con la sua gente, ti francesizza se sei in Francia e ti americanizza se sei negli States, e rende tutto più intrigante e direi… intimo .

E poi l’avventura inizia già da prima, quando ti metti a caccia dello scambio e mandi le prime mail e aspetti le risposte e valuti e decidi dalle foto della casa, dalle risorse che la zona ti offre, da quello che i futuri ospiti ti scrivono, se si tratta della opportunità che fa per te e per i tuoi amici.

Io preferisco lo scambio in contemporanea anche se la mia è una seconda casa, e mi lascia molto libera nell’organizzazione.

Comunque aspetto sempre i miei ospiti, perché preferisco conoscerli e presentare la casa: io parto il giorno dopo…

Ormai ho molta esperienza di scambio e mi ambiento in un attimo e senza problemi nelle case dove vado; invece spesso i miei ospiti sono al loro primo scambio e sono contenti se mi trovano ad aspettarli.

Lascio sempre un dolcetto per i bambini e una buona bottiglia per i genitori (l’Oltrepo è terra di vino) e anche dove arrivo trovo sempre qualcosa di buono ad attendermi.

Ho sempre trovato persone educate e attente all’accoglienza, e persino quando ho scambiato l’automobile (sempre con chi veniva dal USA e Canada) non ho avuto problemi.

In conclusione viaggiare con scambio casa – oltre ad un grande risparmio economico – mi offre l’opportunità di coinvolgere gli amici e di vedere il mondo disponendo delle comodità di una casa: questa estate a Marsiglia ci siamo goduti le cene in terrazza, i film in francese e i CD dei nostri ospiti.

Certo ci vuole molta disponibilità e fiducia nel prossimo per lasciare la propria casa a degli estranei, ma anche questo lato umano dello scambio mi piace molto e mi fa sentire cittadina del mondo.

PS I miei amici sono felici di questa opportunità e i miei ospiti sono entusiasti del paesino sperduto tra le viti.

AnnaMaria, medico

  Categories:
view more articles

About Article Author

write a comment

0 Comments

No Comments Yet!

You can be the one to start a conversation.

Add a Comment

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person.
All fields are required.