Benvenuto! Non dimenticare di iscriverti alla Newsletter cliccandoQUI
+

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

A Palermo con lo scambio di casa: a casa lontano da casa - Benvenuto a casa tuaBenvenuto a casa tua

A Palermo con lo scambio di casa: a casa lontano da casa

by cristina | 2 gennaio 2018 19:18

Palermo mi sembrò una città al contempo splendida e decadente, il cui aspetto un po’ in rovina mi affascinò moltissimo. Ebbi l’impressione di una città molto diversa dalle altre città italiane, con una sua identità molto particolare e una bellezza tutta sua.
(Daniel Pennac)

 

La più bella città della Sicilia, sede del re, è Palermo. Essa è il soggiorno principale dei cittadini mussulmani, che vi tengono delle moschee, dei mercati loro propri e molti sobborghi.
(Ibn Gubayr, XII secolo)

 

A casa di Marcella

Da qualche anno conosco Marcella, palermitana doc, con la passione dei viaggi come me e “scambista per casa”. Ci siamo conosciute a Londra qualche anno fa dove lei va spesso a trovare i figli che lì vivono e lavorano in occasione di un mio viaggio con i figli. Quando la figlia di Marcella non aveva ancora comprato casa a Londra e condivideva il suo appartamento con altre ragazze Marcella utilizzava lo scambio casa per andare da lei, adesso insieme alla figlia viaggia soprattutto in nord Europa sempre con lo scambio di casa. Da tempo mi invitava ad andare da lei  a Palermo e queste vacanze di Natale le ho trascorse nella sua casa palermitana molto grande e accogliente.

Della sua casa mi piace l’eleganza nell’arredamento e il buon gusto con cui l’ha ristrutturata. La casa si trova nel borgo vecchio non lontano dal centro e a piedi ho scoperto tutta la città.

 

 

Addio Pizzo, un’esperienza che merita

In questa vacanza palermitana non poteva mancare un tour con i ragazzi di Addio Pizzo Travel, un movimento antimafia nato nel 2004 da un gruppo di giovani intorno a uno slogan: un intero popolo che paga il pizzo è un popolo senza dignità. Addio Pizzo opera dal basso con una strategia inedita: il consumo critico contro il pizzo con l’idea di promuovere una rivoluzione culturale collettiva contro la mafia.

Abbiamo fatto il tour “no mafia” in cui ci hanno portato in alcuni luoghi storici come il palazzo di giustizia e la piazza antistante dedicata ai giudici morti per mano della mafia e al quartiere della Magione dove sono cresciuti Falcone e Borsellino. I tour di AddioPizzo finanziano la loro attività di educazione alla legalità anche all’interno della scuola e non solo tra i commercianti spesso soli e indifesi nei confronti degli estorsori sostenendoli anche da un punto di vista legale quando decidono di denunciare i loro estorsori.

 

La Palermo Normanna

Per scoprire la Palermo arabo-normanna ci siao affidati ad un’associazione che promuove tour di gruppo e con loro abbiamo visitato la cattedrale di Monreale e Palermo,  il Palazzo Reale o dei Normanni, La Zisa, la chiesa di San Giovanni degli Eremiti e la famosa chiesa della Martorana. Non pensavo di poter trovare tanta bellezza a Palermo e ho apprezzato lo sfrozo di Comune e cittadini nella ristrutturazione di numerosi edifici dislocatiper lopiù neo centro storico che è tutto un fiorire di botteghe artigiane e non solo si fast food per turisti (come spesso succede nelle città d’arte ad esempio Firenze e Siena[1]).

 

La Palermo dei mercati e delle antiche botteghe

E’ possibile fare una passeggiata alla scoperta di botteghe antiche e moderne, in cui le tecniche tradizionali si sposano con le nuove per reinterpretare le espressioni artistiche dell’isola e  incontrare gli artigiani per conoscere “i segreti del mestiere”.

Il tour  conduce alla  scoperta degli antichi e nuovi mestieri artigiani per le vie del centro storico di Palermo. I viaggiatori curiosi sono accompagnati all’interno delle botteghe e degli antichi negozi che ancora oggi mantengono viva la tradizione artigiana, reinventandola e riadattandola ai giorni nostri.

Alla scoperta di Sambuca, uno dei borghi più belli d’Italia

Ho approfittato di questa vacanza per andare a vedere l’entroterra ein particolare Sambuca che nel 2016 era stato nominato il bordo più bello d’Italia. Sambuca si trova nella valle del Belice. Il paese agrigentino, che conta meno di seimila abitanti, si è aggiudicato nel 2016  il titolo nel corso della trasmissione di Rai 3 “Alle falde del Kilimangiaro” , condotta da Camilla Raznovich. Sambuca è famosa per il vino e per il suo bordo che merita una visita. Abbiamo assaggiato io dolce locale “minne delle vergini”, un dolce che assomiglia all’Iris palermitano.

 

Il museo Falcone Borsellino, grazie a Giovanni Paparcuri

Durante l’ultimo giorno di permanenza a Palermo abbiamo visitato il Museo dedicato a Falcone e Borsellino allestito dentro il tribunale di Palermo. Il signor Giovanni Paparcuri, sopravvissuto alla strage che uccise il giudice Chinnici,  è  l’anima del museo e ci ha racontato aneddoti della vita dei due magistrati. Giovanni a 27 anni sopravvisse alla strage che uccisi il giudice Chinnici e poi iniziò a collaborare con i due giudici informatizzando tutti i documenti, sino ad allora cartacei, utilizzati dal pool antimafia. E’ lui l’anima di questa informatizzazione e pioniere della digitalizzazione, tramite microfiche, di tutti i documenti relativi al maxi-processo.

 

 

 

 

 

 

Endnotes:
  1. come spesso succede nelle città d’arte ad esempio Firenze e Siena: http://scambiodicasa.it/selfie-del-mondo-un-saggio-sugli-effetti-del-turismo-massa/
  2. [Image]: http://scambiodicasa.it/a-palermo-con-lo-scambio-di-casa/img_9551/
  3. [Image]: http://scambiodicasa.it/a-palermo-con-lo-scambio-di-casa/img_9507-2/
  4. [Image]: http://scambiodicasa.it/a-palermo-con-lo-scambio-di-casa/img_9453-2/
  5. [Image]: http://scambiodicasa.it/a-palermo-con-lo-scambio-di-casa/img_9432-2/

Source URL: http://scambiodicasa.it/a-palermo-con-lo-scambio-di-casa/